TRAPANI

Città di Trapani - storia e informazioni

TRAPANI: fondata dai Fenici, che solcando i mari del Mediterraneo fecero di Trapani un centro commerciale importante. Dal IX secolo a.C. i Fenici, si stabilirono nel Mediterraneo occidentale, fondando Cartagine e rafforzando Trapani. la storia di Trapani è legata a quella di Cartagine, la città assiste alle grandi battaglie navali tra Cartaginesi e Romani: BATTAGLIA PUNICA quella del 249 a.C. che vide la sconfitta della flotta romana, quella delle Egadi del 241 a.C., che permise ai Romani di occupare Trapani. L’epoca romana penalizza notevolmente la città, che perde la propria autonomia politica. Nel 395 la Sicilia, e Trapani con essa, passa all’Impero Romano d’Oriente.

Sono anni difficili, anche per le numerose invasioni barbariche. La città rinasce con la dominazione degli ARABI, che a partire dall’827 segnano profondamente la città con la loro presenza, nell’architettura, nell’arte, nell’agricoltura, nella pesca, nella lingua, nella cultura. Nel 1097 Trapani viene conquistata dai NORMANNI. E’ un altro periodo di grande prosperità per il territorio. Nel periodo SVEVO, a partire dal 1194, Trapani vede confermata l’importanza del suo porto. Con il regno di Carlo d’Angiò, Trapani vive un periodo difficile. I Vespri Siciliani del 1282, a cui partecipano numerosi notabili trapanesi, portano alla fine della dominazione ANGIOINA in Sicilia. Inizia così la dominazione ARAGONESE. Carlo V dà un ulteriore incremento alle attività commerciali ed artigianali. La dominazione SPAGNOLA si conclude nel 1713. dalla seconda metà del settecento inizia il regno BORBONICO, che governa la Sicilia fino al 1860. La Seconda Guerra Mondiale segna profondamente la città, con la distruzione dell’intero quartiere di San Pietro, il più antico di Trapani, e del Teatro Garibaldi, costruito nel 1849. Ben ventotto sono le incursioni aeree che la città subisce.

Città tra due mari, l'antica Trapani "DREPANON", si allunga verso il Mediterraneo con la sua forma di falce alla cui estrema punta si trova la torre di Ligny, torre di avvistamento del 1761, oggi sede del museo di Preistoria.

Il mare, è stata sempre fonte di vita e di ricchezza, ancora oggi con l'attività della pesca, nel passato con il corallo. Una bellissima collezione di opere in corallo viene conservata nel Museo Pepoli accanto al Santuario dell'Annunziata, dove è possibile ammirare la statua di marmo della Madonna di Trapani del XIV sec.. Camminando per le vie del centro storico si ha la percezione delle varie stratificazioni culturali che hanno lasciato segni indelebili nel tessuto urbano, monumentale e architettonico della città. Basta ricordare il palazzo Cavarretta, antica sede del senato trapanese, il quartiere ebraico con il palazzo della Giudecca, la chiesa del collegio , la Cattedrale di S. Lorenzo, la chiesa del Purgatorio, dove sono custoditi i venti gruppi sacri dei "MISTERI"